Pulizie di Casa: Come organizzarle e da dove iniziare

Tra lavoro, famiglia e impegni di ogni genere, il tempo a tua disposizione scarseggia sempre; eppure, tra le mille cose che devi fare ogni giorno, devi riuscire a inserire anche le pulizie domestiche.

Eh sì, ordinare e pulire casa è fondamentale per vivere in un ambiente salubre e in grado di favorire la concentrazione e il relax. Eppure stare dietro a tutto non è per nulla semplice. Tante volte a fine giornata o nel fine settimana ci si sente troppo stanchi per dedicarsi anche alla pulizia dell’appartamento e si rimanda a tempo indeterminato, fino a trovarsi letteralmente sommersi dai lavori arretrati.

Purtroppo, più si rimanda, più lavoro c’è da fare: la polvere e lo sporco si accumulano, diventando più difficili da rimuovere, mentre il disordine aumenta in modo esponenziale! Come fare allora? Il metodo migliore consiste nello stabilire un calendario dei lavori domestici.

Vediamo come fare!

Pulizie di casa: come organizzarle

Per riuscire ad avere sempre una casa pulita, ordinata e igienizzata, devi dedicarle il giusto tempo. Stai tranquillo: questo non significa che dovrai passare giorno e notte a pulire e rassettare ogni angolo dell’appartamento! Alcuni lavori domestici, come rifare i letti o spazzare il pavimento, devono naturalmente essere ripetuti ogni giorno; altri però, come la pulizia profonda di porte e finestre, possono essere eseguiti a distanza di alcuni mesi.

Per essere certo di non tralasciare nulla e di non dover passare ore a scrostare macchie vecchie di giorni oppure a dover riordinare una stanza che non viene messa a posto da settimane, la soluzione migliore consiste nel calendarizzare le pulizie.

Cosa significa?

Molto semplice: dovrai innanzitutto capire quali compiti devono esser eseguiti quotidianamente e quali invece possono essere effettuati a scadenza settimanale, mensile o semestrale.

Fatto questo, non dovrai fare altro che segnare tutto su un calendario e seguire scrupolosamente il piano di lavoro.

Calendarizzare i lavori domestici: cosa fare ogni giorno

Come abbiamo detto, alcuni lavori domestici devono essere effettuati tutti i giorni. Si tratta di compiti molto semplici e veloci che ti aiuteranno a mantenere la casa sufficientemente pulita e ordinata.

Ecco le operazioni da compiere ogni giorno:

  • arieggiare i locali: se sei abituato a tenere le finestre chiuse durante la notte, appena ti alzi al mattino, ancora prima di rifare i letti, dovresti arieggiare le stanze per alcuni minuti così da cambiare l’aria e abbassare i livelli di umidità;
  • rifare i letti: subito dopo aver cambiato l’aria delle stanze, puoi dedicarti ai letti. Non è necessario sostituire le lenzuola o sbattere i cuscini e i materassi tutti i giorni, ma è sufficiente mettere a posto lenzuola e coperte. In questo modo le camere da letto appariranno molto più ordinate e accoglienti;
  • asciugare il box doccia o la vasca da bagno subito dopo l’uso: al mattino e alla sera, subito dopo aver fatto la doccia, ricordati di asciugare con cura il box con un lavavetri per doccia, così da limitare il rischio che si formino delle muffe. La stessa cosa vale se sei abituato a usare la vasca da bagno;
  • mettere in ordine gli oggetti: questa è un’operazione che dovresti compiere ogni volta che trovi qualcosa fuori posto oppure la sera prima di andare a letto. Sistemare gli oggetti rimettendoli subito al loro posto ti permette di avere un appartamento molto più ordinato e di non trovarti da un giorno all’altro immerso nel caos;
  • igienizzare wc, bidet e lavandino: una igienizzazione quotidiana rapida del wc, del bidet e del lavandino del bagno ti permetterà di mantenere un buon livello di igiene;
  • pulire la cucina: come quelle del bagno, anche le superfici più usate dalle cucina andrebbero pulite ogni giorno. Igienizza subito dopo l’utilizzo fornelli, lavello, il ripiano sul quale prepari da mangiare e naturalmente il tavolo. Spazza anche il pavimento magari utilizzando un aspirapolvere e lavapavimenti oppure semplicemente con una scopa elettrica. Così facendo rimuoverai briciole o altre tracce di cibo che potrebbero attirare gli insetti. Ricordati naturalmente di lavare piatti, pentole e posate.

E il bucato?

Per quanto riguarda il bucato, molto dipende da quanti siete in famiglia e da quanti capi hai da lavare. Oltre agli indumenti, dovrai dedicarti al lavaggio di tovaglie, strofinacci, tende, lenzuola, federe e via dicendo.

Insomma, i tessuti da lavare sono sempre tanti. Per evitare di accumularli, potresti effettuare una lavatrice al giorno o ogni due giorni, così da non ritrovarti con mucchi di bucato da lavare e, una volta asciutto, da stirare!

Pulizie di casa: lavori domestici a cadenza settimanale

Se alcuni lavori domestici devono essere ripetuti ogni giorno per mantenere l’ambiente salubre, altri possono essere ripetuti con una cadenza settimanale. Potrai svolgerli durante il fine settimana, quando hai un po’ più di tempo libero; in alternativa, se preferisci, potresti provare a suddividerli fra le varie giornate, così da non dover fare tutto in una volta sola.

Ecco cosa devi fare almeno una volta  alla settimana:

  • eliminare la polvere e spazzare il pavimento: la polvere si annida facilmente ovunque, quindi dovresti eliminarla una o due volte alla settimana. Spolvera i mobili, le sedie, le poltrone, elimina la polvere dai tappeti e spazza il pavimento. Come accennato in precedenza, puoi utilizzare un aspirapolvere oppure, in alternativa, puoi valutare l’acquisto di un robot aspirapolvere e lavapavimenti. Questo simpatico elettrodomestico è in grado di risparmiarti molto tempo prezioso!
  • lavare i pavimenti: dopo aver spazzato o aspirato la polvere, lava bene i pavimenti di tutte le stanze;
  • igienizzare i bidoni dell’immondizia: una o due volte alla settimana, ricordati di pulire anche i contenitori in cui metti i rifiuti, così da evitare cattivi odori;
  • detergere e disinfettare alcuni oggetti o elementi della casa che vengono usati di frequente: gli interruttori, le maniglie delle porte e tutti gli oggetti che vengono utilizzati di frequente da più membri della famiglia, andrebbero puliti e igienizzati con cadenza settimanale;
  • pulire gli specchi: gli specchi tendono a opacizzarsi facilmente, riempiendosi di macchie, gocce, polvere e ditate, per questo andrebbero puliti una volta alla settimana.
  • cambiare le lenzuola: se il letto va rifatto ogni giorno, il cambio delle lenzuola può essere effettuato una volta alla settimana;
  • pulizia profonda del bagno: oltre all’igienizzazione rapida quotidiana, una volta alla settimana dedicati alla pulizia profonda di tutto il bagno.

Pulizie di casa: cosa fare una volta al mese

Alcune faccende domestiche possono essere effettuate una o due volte al mese senza che questo pregiudichi la salubrità e l’ordine del tuo appartamento.

Ecco cosa puoi fare una volta al mese:

  • togliere le ragnatele dal soffitto e spolverare le parti alte dei mobili: la polvere sui mobili alti si accumula facilmente e molto spesso ci si dimentica di toglierla. Ripetendo l’operazione almeno una o due volte al mese limiterai il rischio di allergie;
  • pulire i vetri delle porte e delle finestre: anche questa operazione può essere effettuata una volta al mese. Per rendere questa operazione più veloce ed efficiente, puoi utilizzare un lavavetri elettrico;
  • igienizzare lavatrice e lavastoviglie: per pulire questi elettrodomestici è sufficiente fare un lavaggio senza carico aggiungendo un bicchiere di aceto per disinfettare l’interno;
  • pulire il frigorifero: almeno una volta al mese è opportuno pulire a fondo l’interno del frigorifero così da evitare la formazione di cattivi odori o di ghiaccio sul fondo;
  • lavare i tappetini di bagno e cucina: a differenza dei tappeti di camere da letto e salotti, quelli del bagno e della cucina andrebbero lavati con cadenza mensile per assicurare una maggiore igiene;
  • igienizzare la cuccia e i giochini dei tuoi animali domestici.

Ecco quali lavori domestici puoi fare dalle due alle quattro volte all’anno

Abbiamo visto cosa fare ogni giorno e cosa invece può essere fatto una volta alla settimana oppure una volta al mese.

Alcuni lavori domestici richiedono una frequenza ancora minore, tanto da poter essere effettuati dalle due alle quattro volte all’anno, magari nei cambi di stagione oppure quando proprio se ne mostra la necessità.

Ecco quali sono le faccende domestiche che puoi fare ogni tre oppure ogni sei mesi:

  • pulire l’interno degli armadi, dei cassetti e di tutti i mobili: spesso non ci si pensa, eppure anche all’interno dei cassetti e degli armadi si può accumulare la polvere. Per questo, un paio di volte all’anno dovresti svuotare tutto, eliminare la polvere e igienizzare le superfici interne dei mobili;
  • eliminare la polvere dietro gli armadi e sotto poltrone e divani: ogni tre o sei mesi, sposta tutti i mobili e pulisci bene dietro e sotto, così da eliminare tutta la polvere che con il tempo si è accumulata;
  • sottoporre i tappeti a un lavaggio profondo: se la polvere va eliminata tutte le settimane, il lavaggio profondo del tappeto può essere effettuato una o due volte all’anno, a seconda delle esigenze;
  • lavare a fondo porte e finestre, comprese le tapparelle;
  • far prendere aria al materasso e igienizzarlo con prodotti specifici: l’igiene del materasso è fondamentale. Almeno un paio di volte all’anno è importante fargli prendere aria, sbatterlo bene per eliminare la polvere e igienizzarlo con prodotti specifici;
  • lavare trapunte, coperte e cuscini: per una corretta igiene e per favorire il riposo, è importante lavare cuscini, trapunte e coperte almeno ogni tre o ogni sei mesi, così da eliminare polvere, acari e tracce di sporco che potrebbero causare allergie;
  • lavare le tende;
  • pulire a fondo il forno.

Lascia un commento