Idropulitrice a Batteria: Migliori modelli e Prezzi

Stai cercando la migliore idropulitrice a batteria? allora ti consiglio di continuare con la lettura!

Per le pulizie di esterni, l’idropulitrice è uno strumento fenomenale. Porticati, muretti, pavimentazioni esterne, ma anche serrande, cancelli e perfino attrezzature da giardino: pulizia perfetta con un unico strumento! Alcuni modelli sono perfetti per lavare l’auto in maniera impeccabile e vanno bene anche per moto e biciclette di pregio. In caso fossi interessato, ho scritto una guida dedicata alle idropulitrici per auto.

Che fare, però, se non hai a disposizione molte prese esterne o se vuoi risparmiarti la seccatura del cavo? Nessun problema! Esistono, infatti, anche numerosi modelli di idropulitrice a batteria. In questa guida ti illustrerò come sono fatti e come funzionano, visto che ne esistono tipologie diverse. Inoltre, ti mostrerò i migliori modelli di idropulitrice senza corrente attualmente sul mercato, dandoti anche qualche dritta per scegliere quello ideale per te. 

Idropulitrice a batteria: Com’è fatta?

In realtà, non esiste un’unica risposta a questa domanda. L’idropulitrice mobile, così come quella a filo, ha sempre una bocchetta che emette un getto d’acqua a una certa pressione. Ciò è reso possibile da una pompa, che pesca e convoglia l’acqua da un tubo o da un serbatoio. Nell’idropulitrice senza corrente, però, questo meccanismo trova diverse realizzazioni. 

Nello specifico, esistono tre tipologie principali di idropulitrice senza corrente: 

  • Idropulitrice a traino
  • Idropulitrice a cassetta
  • Idropulitrice a lancia

Di seguito ti spiego di cosa si tratta, nonché i principali vantaggi e limiti di ciascuna tipologia. 

1. Idropulitrice mobile a traino

Questo tipo di idropulitrice a batteria è indicato per chi ha bisogno di pulizie mediamente profonde. Infatti, è duttile e potente, ma anche piuttosto ingombrante e costoso. Il punto forte di questa idropulitrice risiede nel fatto che può essere utilizzata in qualsiasi posto del giardino, sarai quindi in grado di raggiungere con estrema facilità anche i punti più nascosti.

Ha un corpo a cassone – naturalmente dotato di rotelle e di maniglia per trainarlo – che ospita un serbatoio molto capiente, in genere la capacità è di circa 15 litri ma si possono trovare modelli che raggiungono addirittura i 30 litri. La presenza di ruote rendono questo dispositivo molto facile da spostare ma, di contro, il peso può superare tranquillamente i 10 kg. Si fa perdonare, però, grazie alla varietà delle funzioni che integra, alla potenza e precisione del getto e all’autonomia. Questi modelli di idropulitrice senza corrente, infatti, montano generalmente potenti batterie al litio, che permettono un impiego anche di 100 minuti. 

Certo, devi tenere presente che l’idropulitrice mobile in generale non sarà mai potente come un idropulitore a caldo. Però ti garantirà comunque risultati tutt’altro che trascurabili in termini di efficienza e performance. Per quanto riguarda la potenza vera e propria dell’idropulitrice a traino, quest’ultima è senza dubbio la più performante che si può trovare tra i modelli alimentati a batteria. Nello specifico, la potenza varia solitamente tra i 15 e i 20 bar, e in molti casi è possibile regolarla a piacimento in base al tipo di utilizzo.

2. Idropulitrice senza corrente a cassetta

Questa tipologia di idropulitrice a batteria è meno potente della precedente, ma è anche più compatta e leggera. Se non riesci a immaginarti come sia fatta, pensa a un cestino da picnic o a una grossa cassetta degli attrezzi: ci si avvicina davvero moltissimo! Da vuoti, infatti, i principali modelli pesano circa 2 kg, mentre il serbatoio non supera i 4 litri normalmente. Questo anche perché, essendo in genere sprovvisti di rotelle, risulterebbero altrimenti troppo pesanti da trasportare.

Devo avvisarti: difficilmente l’autonomia di questi modelli supera il quarto d’ora. E la pressione dell’erogazione dell’acqua è contenuta a circa 5 bar. Questo, però, non è necessariamente un male. Infatti, ci sono molte operazioni di pulizia che richiedono una certa delicatezza e in questi casi l’apparecchio non ti deluderà. Personalmente la ritengo la soluzione migliore per pulire oggetti abbastanza delicati come biciclette, sedie da giardino e altri arredi da esterno.

Anzi, potrebbe addirittura riservarti delle sorprese: hai mai pensato, ad esempio, che potresti utilizzare l’idropulitrice a batteria per lavare il cane? La pressione contenuta del dispositivo, ti garantirà un risultato eccezionale. Anche se ama ruzzolare nel fango, in poco tempo il tuo amico a quattro zampe sarà come appena uscito dalla vasca del toelettatore! Ti raccomando, però, di fare attenzione al naso, alle orecchie e agli occhi dell’animale. 

3. Idropulitrice mobile a lancia

Ha la forma di un fucile ed è leggerissima perché priva di serbatoio: questa tipologia di idropulitrice è dotata di una batteria da applicare alla base dell’impugnatura e, per pescare l’acqua, la pistola andrà collegata con un tubo a un secchio e via ed è subito pronta all’uso. Inoltre è davvero molto duttile, poiché solitamente dispone di un gran numero di bocchette collegabili alla pompa.

Sembra quasi un giocattolo, eppure le performance di questa idropulitrice a batteria ti stupiranno. Pensa che la pressione del getto d’acqua che questo strumento può erogare arriva fino a 20 bar! In alcuni casi la pressione è regolabile mediante un’apposita manopola posizionata direttamente sulla lancia. Quanto alla durata della batteria, potrebbe superare le aspettative. Alla massima potenza non supera il quarto d’ora, è vero, ma se l’impiego richiede uno sforzo più moderato si arriva quasi a un’ora di autonomia. Niente male, no? 

Migliori idropulitrici a batteria [Recensioni]

Ora che hai un’idea più precisa di come può essere una idropulitrice mobile, diamo un’occhiata a cosa offre il mercato. 

1. Bosch Home and Garden 06008B6000 Fontus 15 Bar

Se cerchi un’idropulitrice a batteria potente e performante e sei disposto a spendere un pochino di più, questo modello è probabilmente il migliore sul mercato. Si tratta di un’idropulitrice mobile a traino con struttura verticale: il serbatoio da 15 litri ha un’ottima capienza e la batteria in dotazione da 18V e 2.5 Ah garantisce un’autonomia di circa 1 ora e mezza se utilizzata al minimo della potenza.

Bosch Home and Garden 06008B6000 Fontus Idropulitrice...
  • Per lavori di pulizia in ogni angolo della vostra casa o in qualsiasi altro punto: senza...
  • Facile da assemblare e da trasportare, grazie all’impugnatura regolabile in altezza
  • Possibilità di pulire fino a tre biciclette infangate senza dover ricaricare l’acqua,...
  • Tipo: traino
  • Autonomia: 105 min
  • Capienza: 15 l
  • Pressione: 15 bar
  • Peso: 11,8 kg
  • Getto regolabile
  • 12 modalità di pulizia
  • Vano accessori 

Il peso è importante (11,8 kg vuota), ma grazie alle due ruote sotto il corpo e al manico di altezza regolabile, non sarà un problema. Anche perché il tubo per l’acqua è lungo ben 4 metri!

L’autonomia è mostruosa: ben 15 litri di serbatoio e una batteria che raggiunge i 105 minuti di funzionamento con una sola ricarica! E anche i tempi di ricarica sono da record: solo 60 minuti, con il caricabatterie originale in dotazione. 

Infine, questa idropulitrice a batteria portatile è anche davvero comoda. Anzitutto, ha un vano apribile per custodire in ordine gli accessori in dotazione, cioè l’accessorio a spazzola e quello a pistola. Ma, soprattutto, integra ben 12 diverse modalità di pulizia grazie a quattro tipologie di getto e tre di pressione. Così, è perfetta per pulire ogni tipo di sporco, dalle incrostazioni di fango al mantello del cane.

2. Kärcher OC 3 Idropulitrice mobile a batteria 4 Bar

Cerchi un’idropulitrice a batteria efficace ma dal prezzo contenuto? Questo modello potrebbe soddisfare le tue esigenze. Non è particolarmente potente (la pressione del getto si ferma a 5 bar), ma ti garantisce il massimo della portabilità e della compattezza. Da vuota, infatti, pesa solo 2,2 kg, mentre il serbatoio ha la modesta capienza di 4 litri. 

Kärcher OC 3 Mobile Outdoor Cleaner - Pulitrice...
  • Molto compatto; facile da trasportare e da riporre
  • Batteria integrata agli ioni di litio
  • Serbatoio acqua estraibile
  • Tipo: cassetta
  • Autonomia: 15 min
  • Capienza: 4 l
  • Pressione: 4 bar
  • Peso: 2,2 kg
  • 2 modalità di pulizia

Non va bene, perciò, per pulire le facciate di casa, né per lavare l’auto. Invece, è ideale per tenere in ordine la bici, pulendo il telaio da polvere e residui. Ed è indicata anche per lavare il cane, poiché ha due modalità di pulizia e il getto regolabile può adottare un approccio più gentile. 

Inoltre, considerata la capacità di agire anche con una certa delicatezza, potrai usare tranquillamente questa idropulitrice a batterie per bagnare i fiori della tua serra o dell’aiuola di casa. Attenzione, però: purtroppo l’autonomia della batteria è ridotta. Perciò, dovrai ottimizzare i tempi e svolgere le operazioni in non più di un quarto d’ora! Il serbatoio da 4 litri removibile può essere rimosso in una semplice mossa, la pressione massima corrisponde a 4,4 bar. La portata è di circa 2 litri orari e potrai regolare il getto dell’acqua su 2 livelli differenti, adattandolo in base al tipo di lavaggio. Potrai infatti decidere si spruzzare l’acqua “a ventaglio”, modalità molto utile per annaffiare le piante nel giardino di casa.

La batteria è integrata nella struttura, questo vuol dire che non avrai la possibilità di alternarla con una batteria di scorta in modo da aumentarne l’autonomia. Il tubo è spiralato, risulta infatti molto comodo da gestire e utilizzare. Dal mio punto di vista, l’idropulitrice a batteria Kärcher OC 3 è la più comoda da trasportare da un luogo all’altro per piccoli lavori di pulizia, la sua struttura è talmente compatta e leggera che potrai movimentarla e riporla occupando pochissimo spazio.

3. Kärcher ‎K2 Battery Idropulitrice senza corrente 110 Bar

Hai bisogno di pulire alla massima potenza? Questa idropulitrice a batteria senza corrente può metterti a disposizione ben 110 bar. Tutti insieme, se serve, oppure dosandola in 3 differenti modalità di pulizia grazie a un display e una pratica pulsantiera.

In Offerta
Kärcher Idropulitrice a Batteria 36 V K 2 Battery, 110...
  • Pulizia ad alta pressione: l'idropulitrice Kärcher a batteria 36 V K 2 Battery pulisce le...
  • Pistola a tre livellie: grazie a diversi tubi a getto, è possibile utilizzare tre diversi...
  • Opzioni di collegamento flessibili: l'idropulitrice può essere collegata alla fotnitura...
  • Tipo: lancia
  • Autonomia: 14 min 
  • Pressone: 110 bar
  • Peso: 4,5 kg
  • 3 modalità pulizia
  • Caricabatteria, batteria e tubo di aspirazione NON inclusi

Inoltre, potrai scegliere tra una lancia e un ugello mangiasporco per “cecchinare” tutti i residui e avere una pulizia impeccabile.

Purtroppo, qualche limitazione c’è. Anzitutto, trattandosi di un modello a lancia, dovrai avere una tanica o una fonte d’acqua da cui pescare. E attenzione a scegliere il tubo giusto, perché quello che pesca l’acqua non è in dotazione. 

Inoltre, la batteria non è delle più autonome: appena 14 minuti di lavoro con una ricarica (devi tener conto, però, della potenza del getto). E, cosa peggiore, NON è inclusa nella confezione. Se vorrai far funzionare questo dispositivo, dovrai acquistare un caricabatterie e una Batteria Kärcher 36 V (o compatibile). 

Si tratta, insomma, di un attrezzo abbastanza leggero e performante. Purtroppo, però, non è a buon mercato e l’assenza della batteria e del caricabatterie, più che del tubo, si fanno decisamente sentire. 

4. Greenworks Tools GDC40K25 Idropulitrice a batteria 70 Bar

Se ami campeggiare e praticare sport all’aperto dovendo poi pulire l’attrezzatura, questa idropulitrice a batteria potrebbe fare proprio per te! Questa pistola idropulitrice a batteria viene fornita completa di serbatoio esterno da 20 litri, capienza che ti permetterà di effettuare praticamente qualsiasi tipo di pulizia, sempre restando dentro i limiti di un’idropulitrice alimentata a batteria.

Greenworks Idropulitrice a Batteria GDC40, Li-Ion 40 V,...
  • FACILE DA AVVIARE: Potenza Batteria 40 V inserisci & inizia: con l'idropulitrice ad alta...
  • POTENTE: le nostre idropulitrici mobili ad alta pressione con serbatoio dell'acqua da 20...
  • FLESSIBILE: il pratico aiutante con 70 bar di pressione non solo aiuta a pulire la...
  • Tipo: cassetta e a lancia
  • Capienza: 20 l
  • Autonomia: 10 min 
  • Pressione: 70 bar
  • Peso: 7,9 kg
  • 2 modalità pulizia

Molto contenuta nelle dimensioni, ha un serbatoio da ben 20 litri, estraibile e trasportabile grazie a un comodo maniglione. Inoltre, ha in dotazione un lunghissimo tubo (6 m), un ugello a ventaglio e un ugello a lancia davvero pratici e precisi. E con i suoi 40 bar, l’efficacia è soddisfacente. Il motore e l’alloggiamento della batteria da 40 V si trovano alla base della lancia, esattamente dove andrai ad inserire anche il secchio. Il motore da 650 watt riesce a generare una pressione massima di 70 bar, la portata è invece di ben 300 litri all’ora. Si tratta di valori che si collocano decisamente sopra la media e che difficilmente troverai in altre idropulitrici a batteria.

Questo modello, includendo anche il secchio e il motore, raggiunge un peso complessivo poco inferiore a 8 kg. La batteria fornita in dotazione ha un amperaggio di 2.5 Ah e, ovviamente, è completa di caricatore. Purtroppo, anche in ragione del prezzo elevato, non manca qualche limite. Batterie e caricabatterie sono inclusi, ma l’autonomia è abbastanza ridotta: circa 15 minuti. Inoltre, considerato il peso elevato di questa idropulitrice senza corrente, non sarebbe stata una cattiva idea dotarla di rotelle per facilitare il trasporto. Dal mio punto di vista, la Greenworks Tools GDC40K25 è un’ottima soluzione in caso stessi cercando un modello da utilizzare in campeggio o per mantenere puliti gli arredi esterni da giardino. 

5. Kärcher KHB 5 Idropulitrice portatile a batteria 24 Bar

Se ti serve un’idropulitrice a batteria efficace per gli esterni, questo modello potrebbe rivelarsi un ottimo alleato. Infatti, è piuttosto potente per un’idropulitrice senza corrente (raggiunge i 20 bar di pressione). E, grazie alla speciale lancia mangiasporco, può concentrare tutta la potenza sulle incrostazioni più difficili. 

Kärcher KHB 5 Battery Set - Idropistola a Batteria,...
  • Batteria da 18V con display
  • Pressione: 24 bar - Portata: 200 l/h - Tempo durata batteria: 10 min
  • Lancia mangiasporco per lo sporco più ostinato
  • Tipo: lancia
  • Autonomia: 10 min
  • Pressione: 20/24 bar
  • Peso: 2,9 kg
  • 2 ugelli, 1 rotante

Si tratta, perciò, di un’idropulitrice mobile leggera efficace su arredi, pavimentazioni e perfino auto e moto. Niente male, vero? Purtroppo, però, presenta due limiti importanti. 

Il primo è la scarsissima autonomia della batteria inclusa nella confezione: si ricarica in un’ora, ma offre solo 10 minuti di lavoro. Il secondo è, come in tutti i modelli di questo tipo, la necessità di avere vicino una riserva d’acqua per poter continuare le pulizie. In particolare, tieni presente che questo attrezzo non è autoadescante: ti servirà un tubo apposito per collegarlo a un secchio e far sì che l’acqua arrivi dove deve. Altrimenti, dovrai collegarlo a un rubinetto. 

Come scegliere l’idropulitrice senza corrente che fa per te

L’offerta, te ne sarai accorto, è davvero ricca: come fare, allora, a scegliere il modello giusto di idropulitrice a batteria? Be’, senz’altro ci sono alcuni aspetti a cui fare attenzione, perché possono fare davvero la differenza. 

1. Batteria

La batteria è il primo aspetto cui fare attenzione nello scegliere un’idropulitrice mobile. Infatti, è vero che la comodità di questi strumenti deriva anche dall’assenza dell’ingombro del filo. Ma se la batteria non riesce a reggere il ritmo dei tuoi obiettivi di pulizia, è tutto inutile. 

I modelli di idropulitrice a batteria più ingombranti e costosi, lo hai visto, arrivano anche a 100 minuti di autonomia, anche con getto a potenza elevata. Si tratta di strumenti professionali o semiprofessionali: se li usi per lavoro, per esempio, è un investimento che vale la pena valutare. Così come se i tuoi muretti, affacciati alla strada, hanno bisogno di massivi interventi di pulizia per togliere residui di smog e sporcizia. 

I modelli più portabili ed economici, invece, durano circa un quarto d’ora oppure, nel caso della tipologia a lancia, necessitano di una tanica a portata di tubo. Il compromesso non è inaccettabile, se ti permette di fare ciò che ti serve. 

Tieni presente, comunque, che i tempi di ricarica sono di 2-3 ore minimo. Vero, la batteria al litio permette di tornare al lavoro anche quando non è completamente carica e di terminare la ricarica successivamente senza rovinarsi. Però di questi stop forzati devi comunque tenere conto. 

2. Potenza e regolazione del getto

Questo aspetto, nel valutare un’idropulitrice senza corrente, fa il paio col precedente. Se il getto non è abbastanza potente per pulire dove serve, il dispositivo diventa abbastanza inutile. Così come, se lo è troppo, la pulizia rischia di risultare controproducente. 

Ora, tieni presente che i modelli di idropulitrice a batteria non hanno getti mostruosi: la pressione dei modelli poco potenti come quelli a cassetta, difficilmente supera i 5. Se invece s vuole optare per un’idropulitrice a batteria potente come quella carrellata, in questo casi si possono invece raggiungere anche i 20-30 bar. Se, però, vuoi pulire superfici particolarmente delicate (il telaio della bici nuova, il pelo di fido), è meglio che la tua idropulitrice mobile abbia una potenza regolabile. In alcuni casi è presenta una comodissima manopola che permette di variare la pressione e quindi la quantità di acqua che verrà emessa dall’ugello, adattandola a piacimento in base al tipo di pulizia che hai intenzione di eseguire (generalmente è regolabile su 3 o 4 livelli differenti).

Per concludere, è bene sapere che per ovvie ragioni la potenza complessiva di un’idropulitrice a batteria non è paragonabile a quella che si può trovare su un modello a filo. Questo è dovuto al fatto che la batteria non è in grado di fornire la forza necessaria per generare una tale pressione e, inoltre, l’autonomia sarebbe troppo limitata per poter svolgere qualsiasi tipo di pulizia.

3. Portata del getto d’acqua

Si tratta di una delle caratteristiche chiave da considerare prima di acquistare qualsiasi tipo di idropulitrice. La portata indica la quantità di acqua che il dispositivo riesce a erogare in un determinato di tempo, infatti viene misurata in litri/ora. Ovviamente, una portata maggiore tu permetterà di effettuare la pulizia in maniera più rapida ma, di contro, avrà bisogno di un serbatoio più capiente e quindi più ingombrante.

In linea generale, un’idropulitrice a batteria ha una portata di circa 200 litri all’ora, si tratta di un valore che varia sensibilmente da un modello all’altro, soprattutto in base alla tipologia di dispositivo. Le idropulitrice poco potenti, come per esempio quelle a cassetta, hanno una portata che difficilmente supera i 4 litri all’ora. Le controparti a traino e a pistola “o lancia” hanno invece portate superiori.

4. Serbatoio

Nel valutare l’acquisto di una idropulitrice a batteria portatile, c’è una prima scelta fondamentale che devi fare. E cioè: serbatoio sì o serbatoio no? 

I modelli di idropulitrice a batteria portatile a lancia, infatti, sono leggerissimi perché non integrano il serbatoio. L’ovvio contraltare, però, è che devi avere una riserva d’acqua a portata di mano. Un tubo per l’acqua collegato al rubinetto, o anche una semplice tanica o un secchio. Perfino la piscina va bene, se il tubo ci arriva e non metti troppo cloro. Se però non hai modo di rifornirti d’acqua, l’assenza del serbatoio può diventare davvero un problema. 

Per i modelli di idropulitrice a batteria, il serbatoio minimo ospita intorno a 4 litri d’acqua, mentre i più grandi possono raggiungere i 15 litri circa. Chiaramente, però, più il serbatoio è capiente più la tua idropulitrice senza corrente sarà pesante da spostare. Di conseguenza, è importante che nella scelta di una di queste alternative tu dosi attentamente le forze!

5. Peso e ingombro

Un ultimo criterio da considerare nel valutare l’acquisto di una idropulitrice a batteria è senz’altro quanto questa sia pesante e ingombrante. 

Come ci siamo già detti, i modelli a traino sono quelli più performanti, ma anche i più ingombranti e pesanti. Vero, hanno le ruote e la maniglia per il traino, ma sulle lunghe distanze risulta davvero faticoso. 

I modelli di idropulitrice a batteria senza corrente a lancia e a cassetta, invece, garantiscono ampia portabilità e ingombro veramente ridotto. Però, come ti facevo presente sopra, non manca qualche limite. 

In questo caso, perciò, ti consiglio di valutare attentamente lo spazio a tua disposizione e le esigenze di pulizia per cui acquisteresti questo strumento.

6. Accessori e ugelli

in molti casi, le idropulitrici a batteria vengono fornite complete di diversi ugelli, accessori che permettono di modificare il getto di acqua in base al tipo di superficie da lavare.

  • Ugello “di serie” con un getto ampio;
  • Ugello con un getto mirato (concentrato e potente);
  • Bocchetta con getto rotante;

Tieni però presente che molte idropulitrici a battere dispongono di un unico ugello regolabile che consente di modificare il getto di acqua senza dover effettuare nessuna operazione di sostituzione. Si tratta dell’alternativa più comoda siccome potrai variare lo spruzzo in maniera più rapida e senza dover interrompere l’operazione di pulizia.

Idropulitrici a batteria più vendute

Bestseller No. 3
Idropulitrice a doppia batteria 24V alta pressione...
Idropulitrice a doppia batteria 24V alta pressione...
Nota bene. Il design degli accessori può leggermente variare; 2 batterie da 24V; 2 regolazioni di getto
83,50 EUR
In OffertaBestseller No. 4

Lascia un commento